Istituto di Istruzione Superiore G. Giorgi
Viale Liguria, 19/21 - 20143 Milano (MI)
Tel: 0289400450 | Fax: 0289406707
E-mail: miis082004@istruzione.it | PEC: miis082004@pec.istruzione.it

Docenti
Studenti
Famiglie

Oggetto: Lezioni in DDI – gestione orari e pause funzionali all’apprendimento (Nota esplicativa 2002/2020 del CCNI)

Si porta all’attenzione di docenti e utenza la Nota esplicativa 2002/2020 trasmessa dal Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, dottor Marco Bruschi, in riferimento al Contratto Collettivo Nazionale Integrato sottoscritto dalle sigle sindacali e in corso di registrazione.

In particolare, la Nota recita:
• “Il personale docente è tenuto al rispetto del proprio orario di servizio, anche nel caso in cui siano state adottate unità orarie inferiori a 60 minuti, con gli eventuali recuperi, e alle prestazioni connesse all’esercizio della professione docente, nelle modalità previste dal Piano DDI. In particolare, il docente assicura le prestazioni in modalità sincrona al gruppo classe o a gruppi circoscritti di alunni della classe, integrando dette attività in modalità asincrona a completamento dell’orario settimanale di servizio, sulla base di quanto previsto nel Piano DDI1".
• “Per quanto riguarda le attività funzionali all’insegnamento, è da rimarcare come esse si svolgano secondo il calendario annuale delle attività, che può essere rivisto a seconda delle specifiche situazioni […]”
• “Il docente ha facoltà di introdurre, come peraltro possibile nell’attività didattica svolta in presenza, gli opportuni momenti di pausa nel corso della lezione in DDI, anche in funzione della valorizzazione della capacità di attenzione degli alunni. Tale possibilità è prevista anche nel caso siano state adottate unità orarie inferiori a 60 minuti”.

In allegato il documento completo.

La Dirigente scolastica
Angela Izzuti

1 Scuola secondaria di secondo grado: assicurare almeno venti ore settimanali di didattica in modalità sincrona con l’intero gruppo classe, con possibilità di prevedere ulteriori attività in piccolo gruppo nonché proposte in modalità asincrona secondo le metodologie ritenute più idonee. (Ministero Pubblica Istruzione, Linee guida DDI)